Nardò, festa in paese per i 101 anni di Nonno Cesarino

NARDO’ (Lecce) – Ha compiuto nei giorni scorsi 101 anni Rosario Bove, ex collaboratore scolastico dell’istituto di Piazza Umberto e soprattutto tra gli ultimissimi reduci neretini della Seconda Guerra Mondiale.

Cesarino, come lo conoscono tutti, ha combattuto nelle truppe italiane finendo prigioniero a Pantelleria e poi nei campi francesi del nord Africa. Restò lì per tre anni in condizioni disumane, mangiando solo qualche cucchiaio di riso al giorno e combattendo persino con la malaria.

Dalla moglie Emilia ha avuto tre figli e da questi una lunga serie di nipoti e pronipoti. Ha festeggiato il 101esimo compleanno nella sua casa di via Orlando circondato dall’affetto dei familiari e di una rappresentanza dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Pippi Mellone, che lo ha premiato con una targa.

Grande tempra e spirito orgoglioso, al primo cittadino ha raccontato fiero di essere stato “tra i pochi che hanno iniziato e finito la guerra dalla stessa parte”.

 

 

NO COMMENTS